Cantico

{ Rovereto, 2013 }

Cantico di Fratello Sole è un testo del Milleduecento, vibrante, scritto da Francesco in lode a quegli elementi che sono vita: il sole, la luna, l’aria, l’acqua, il fuoco, le creature, la terra, la morte. Francesco è portatore di un linguaggio dove tutto è miracolo, tutto è degno di essere amato con adesione piena e totale. È poesia che continua a parlare al presente, per questo qui lo raccontiamo, nell’interpretazione visionaria di Mariana Chiesa.

Mariana Chiesa è argentina, porta per la prima volta il suo lavoro a Rovereto, in occasione dell’uscita di Cantico di fratello sole, un libro illustrato, stampato in serigrafia e rilegato a mano presso le case editrici Else e Orecchio acerbo. Le parole di Francesco d’Assisi diventano paesaggi abitati da persone e animali, figure dai colori abbaglianti come raggi a mezzodì o in plenilunio. Luce profusa, sole radiante.

Cantico di fratello Sole si svolge al terzo piano di una casa del centro storico di Rovereto, trasformata temporaneamente in Wunderkammer. Mariana Chiesa realizza per l’occasione un’installazione aerea, una macchina inutile, basata su ritagli di serigrafie di scarto e montata il giorno stesso dell’inaugurazione.